Skip to content

Un'esperienza con la dentosofia

La prima volta che ho sentito parlare della dentosofia era per caso: una donna completamente ignara ne aveva avuto un'esperienza a dir poco sorprendente! Successivamente, dopo che anch'io avevo iniziato una cura su me stessa con questo metodo di odontoiatria innovativa, mi sono ricordata di lei con gratitudine, così le ho scritto, per chiederle meglio e con più cognizione di causa quale fosse stata la sua storia con la dentosofia.

Ascoltare la sua testimonianza, per me, è stato interessantissimo perché mi ero persuasa del fatto che la mentalità del paziente fosse determinante perché i risultati si verificassero, soprattutto quelli più rapidi: pensavo che anche lui dovesse in qualche modo crederci, mentre le parole di questa donna mi hanno fatto realizzare che, nel suo caso, è bastata la fiducia verso il dentista, e la disponibilità a fare un banalissimo tentativo.
Per fortuna l'ha fatto!

dentosofia lecco milano varese

Ecco cosa ricorda Eleonora Lorenzini della dentosofia

1) Qual era esattamente il tuo problema, in bocca e/o coi denti?
Una semplice carie.

2) Come mai hai deciso di rivolgerti alla dentosofia e non all'odontoiatria tradizionale?
Hanno contribuito alla mia scelta una grande dose di curiosità e il fatto che lo specialista fosse amico di famiglia da sempre.

3) In quanto tempo hai iniziato a vedere i primi risultati significativi, e che risultati erano esattamente?
Dopo due mesi i denti cominciavano già ad allinearsi e durante la notte il sonno era più tranquillo.

4) In generale, consiglieresti la dentosofia? Se sì, perché?
Assolutamente sì! A tutti, in quanto consente di ottenere risultati visibili in breve tempo e aiuta a riconciliare la sfera emozionale con quella fisica.

5) Col senno di poi, quale differenza sostanziale hai riscontrato tra l'odontoiatria tradizionale e la dentosofia?
La differenza più eclatante è data dalla relazione che viene a crearsi con lo specialista, il quale assiste il paziente a largo spettro.

dentosofia lecco milano varese

I punti fondamentali che Eleonora ci aiuta a mettere in luce

- Anche in circostanze in cui il paziente non è un devoto alla medicina alternativa, anche quando non ci mette un proprio particolare investimento in termini di convinzioni e credenze, diversamente da quanto si potrebbe esser portati a credere, è la dentosofia stessa a persuaderlo, con i risultati!
- I risultati iniziano a palesarsi in tempi sorprendentemente brevi, e di solito vanno anche al di là delle aspettative del paziente.
C'è l'idea che i sistemi di cure olistiche, anche laddove funzionino, lo facciano sempre in archi temporali lunghissimi; la testimonianza di Eleonora, invece, ci dimostra che non è necessariamente così.
- La sfera emozionale viene coinvolta immediatamente, ed è proprio questo il tassello rivoluzionario e tremendamente efficace, rispetto alla metodologia dei dentisti tradizionali. Certo, il paziente deve essere aperto e disponibile in questo senso, e più lo è più collaborerà, e più collaborerà più i risultati saranno facilitati e velocizzati.

Trackbacks

Nessun Trackbacks

Commenti

Mostra commenti Cronologicamente | Per argomento

Nessun commento

L'autore non consente commenti a questa notizia