Skip to content

Dentosofia: fino all'essenza

Mentre faccio questo percorso con la dentosofia mi vengono in mente spesso le espressioni che usiamo nel linguaggio popolare: andare all'osso, ridurre all'osso, dove all'osso fondamentalmente vuol dire all'essenziale.

Rifletto su come funzionano la meraviglia del corpo umano e della salute: da territori fatti di carne e liquidi, parti dure e parti molli, montagni e valli, ci giungono segnali, i sintomi - segnali che qualcosa nel nostro atteggiamento e comportamento non va, che è ora di cambiare.
Noi, più o meno consciamente, riceviamo il messaggio e ci mettiamo all'opera, a volte solo su uno o due livelli - es. alimentazione, terapie, etc. - altre volte su più piani, cioè agendo anche, ad esempio, su convinzioni e credenze.

dentosofia

All'osso dei denti

I denti sono ossa, come il femore, l'ulna e le falangi.

Tutti i processi di trasformazione, in una certa misura, sono processi di guarigione: a seguito dei segnali - sintomi - noi ci attiviamo per cambiare; questo cambiamento ci traghetta verso un nuovo equilibrio, e nel passaggio dal vecchio al nuovo si liberano tossine.
Le tossine escono dal corpo - è questo fenomeno che noi chiamiamo malattia - e così avviene la guarigione.
La malattia, in altre parole, è la guarigione: una volta che le tossine sono fuori dal nostro corpo infatti noi ci sentiamo nuovi, vitali, rinati, soprattutto se non abbiamo preso medicinali di tipo allopatico.

Quando questo processo avviene a livello osseo - come nel caso dei denti - la parte di noi che si sta modificando è la struttura, l'essenza, lo scheletro che ci tiene in piedi.
Wow!
dentosofia
Dentosofia, DNA & miracoli

Una storia falsa, invece, che si racconta a livello popolare, è che il DNA è immodificabile; si fa riferimento alle malattie e alle tendenze ereditarie, infatti, quando si intende indicare qualcosa a cui ci si deve rassegnare, che è così e non si può cambiare.
E' falso: il DNA si può modificare, eccome! Anche le sequenze di yoga portate avanti con regolarità per un certo numero di giorni - minimo 40, massimo 1000 - possono modificarlo, così come altri metodi altrettanto efficaci.

Non è forse un miracolo tutto ciò?
Il dialogo che va perennemente avanti tra la nostra anima e il nostro corpo.
Il processo della malattia che, in realtà, è proprio la guarigione in atto.
Le parti più superficiali del nostro corpo che sono connesse alla superficie della coscienza, e quelle più dure che sono collegate alla nostra struttura, all'essenza, a ciò che ci tiene in piedi.
Wow!
Non posso che fare Wow! A me meraviglia ogni santa volta che ci penso!

Ed è esattamente ciò che sento avvenire nel mio corpo e nella mia vita, in questo periodo di terapia con la dentosofia: una guarigione in corso; una profondissima modificazione in atto, non solo del mio corpo ma della mia intera genealogia; un miracolo che, però, ha luogo proprio qui, sul pianeta Terra.
Wow!

dentosofia

Trackbacks

Nessun Trackbacks

Commenti

Mostra commenti Cronologicamente | Per argomento

Nessun commento

L'autore non consente commenti a questa notizia